Mi presento

Mi presento

Area ciclo

Ciclismo

Storia

Storia

Scienza

Scienza

Rubriche

Rubriche

1/6/2008: the Cassina's day!


Ha dell'incredibile quello che è riuscito a fare Andreas Cassina nella terza prova del trofeo Bonatti 2008: dopo aver proposto il percorso si è preso carico dell'organizzazione, ha gratificato tutti i partecipanti di un omaggio, è riuscito a giungere primo al traguardo nonostante la salita, terreno a lui non congeniale e, dulcis in fundo, è balzato in testa alla classifica generale!
La giornata inizia con il ritrovo nel suggestivo contesto della Val di Mazia, una laterale della Val Venosta, al Ristorante "Glieshof", 1800 metri di quota, dove è fissato anche il traguardo della prova. Non mancano, come al solito, gli intoppi; il problema, questa volta, nasce dal fatto che il primo giugno cade la festività del Sacro Cuore. Clic per ingrandire Così la discesa in bici verso valle deve subire una sosta forzata nel paesino di Mazia per il passaggio della tradizionale processione; tra l'altro ai partecipanti del trofeo non viene risparmiata qualche occhiataccia per un paio di commenti fatti forse a voce troppo alta; da queste parti con le manifestazioni religiose sono molto sentite e d'ora in poi bisognerà tenerne maggior conto!
Ma poi si riparte, con gli ultimi tre chilometri di discesa talmente ripidi da far schizzare la bici ad oltre 70 all'ora senza pedalare... in salita ci sarà da penare!
Recuperati i pezzi in fondo alla discesa, a Sluderno inizia il percorso. E' una giornata particolare: manca il DS Carlo, impegnato con i suoi immancabili mercatini dell'usato del fine settimana; lo sostituisce il Ds in seconda Pietro. E' anche il giorno d'esordio per Andrea, alle prime pedalate in gruppo ma già pimpante e desideroso di confontarsi con gli altri. Ospite gradito del trofeo è Karl, che ha promesso di accompagnarci anche lungo la salita la prossima volta che passeremo da questa parti. Clic per ingrandire Ed è anche giornata di sorprese: una breve visita al negozio "
SS38-Bike" è l'occasione per Andreas per consegnare un omaggio a tutti i partecipanti. Ottima idea gradita da tutti!
Come preventivato, il percorso in Venosta si svolge ad andatura turistica, spesso su tratti ciclabili ed in un ambiente naturale davvero bello; ma gli scattini prima di Cesare e poi di Marco ricordano a tutti che presto si scatenerà la battaglia...
E la battaglia, come al solito, inizia già al primo metro di salita! Dopo meno di un chilometro il gruppo è già saltato per aria per l'immancabile scatto suicida di Marco Bonatti.
Sembra che tutto debba svolgersi come al solito, con Peter pronto a prendere in mano la situazione e allungare solitario, ma dalle retrovie Andreas torna sotto alla grande facendo un vero e proprio "numero"!
Si vede che per Andreas questa giornata ha un significato particolare; con una tenacia sorprendente si incolla alla ruota di Peter e resiste ad un paio di "trenate" non da poco.
In pochi secondi la coppia di testa mette in piedi un gioco di squadra che darà lustro a questa prova del trofeo: con grande intelligenza tattica Peter scandisce un ritmo che si rivela perfetto per Andreas e che nello stesso tempo impedisce a Marco di rifarsi sotto. Nel frattempo Cesare, che in un primo momento sembrava poter riagganciare la testa del gruppo, viene raggiunto e poi superato da Rudi, mentre Andrea e Paolo salgono regolari, senza cedere alla tentazione di tenere il ritmo indiavolato dei primi per poi rischiare un "fuori giri".
A metà percorso, quando la salita lascia spazio ad una serie di saliscendi, Andreas si invola solitario, mentre Peter porta a termine il suo compito mettendosi alla ruota di Marco. Ottima strategia: a questo punto se Bonatti si mettesse a tirare per tentare di riagganciare in testa Andreas, non farebbe altro che portare in carrozza il suo compagno di fuga, che avrebbe poi buonissime possibilità di regolarlo in volata.
Il ciclismo, a differenza di quello che pensano alcuni sprovveduti, non è solo "testa bassa e pedalare"! E' invece uno sport nel quale muscoli e cervello devono lavorare insieme, e questa prova del trofeo lo dimostra chiaramente.
Dopo 50 minuti dall'attacco della salita Andreas giunge in vetta solitario e un po' incredulo per l'eccezionale prova di forza!
Ad 1'50" dal vincitore giungono Marco e Peter, a 5' un inossidabile Rudi, a 8' Cesare, che forzando un po' di più avrebbe ottenuto un risultato migliore, quindi ecco l'arrivo di Andrea con 1h09'. Passa un altro po' ed è la volta di Paolo, che dimostra ancora una volta di possedere cuore e polmoni da ventenne nell'affrontare una salita così dura sotto il solleone di giugno.

Clic per ingrandire Clic per ingrandire Clic per ingrandire Clic per ingrandire
Clic per ingrandire Clic per ingrandire Clic per ingrandire Clic per ingrandire
Clic per ingrandire Clic per ingrandire

Tutti a tavola, quindi, a brindare alla giornata e commentare più o meno seriamente quanto successo "in gara". L'assenza del DS si sente, eccome.
Marco ha comunque ricevuto dettagliate istruzioni per la premiazione: ad Andreas va uno speciale riconoscimento per l'organizzazione, a Paolo un vecchio orologio da muro sul quale appare ben chiaro un monito di Carlo: "la prossima volta cerca di essere più puntuale all'arrivo!".
Un piccolo omaggio c'è anche per Andrea, ultimo entrato nel trofeo ma non certo ultimo per simpatia. Apprezzatissima la sua maglietta che ci ha fatto conoscere l'esistenza di una particolarissima cicloturistica, il "Trofeo Fantozzi"!

Il DS trova modo di mettere il proprio zampino nella distribuzione dei punti: sentito il resoconto di Marco, Carlo decide di assegnare 12 punti a Peter e Andreas per l'ottima strategia di corsa, 9 a Marco, 8 a Rudi, 7 a Cesare, 9 ad Andrea (6 di classifica + 3 di benvenuto), 8 a Paolo (5 di classifica + 3 per il cuore che dimostra in tutte le prove), 2 a Christian e Marco A. le cui assenze dipendono principalmente dall'eccessiva distanza della prova dal loro luogo di residenza, 2 punti (di sutura, viste le precarie condizioni fisiche) anche a Giovanni.

La classifica del trofeo Bonatti dopo la terza prova è quindi la seguente:
  • 1) Andreas 27 pt
  • 2) Paolo C. 24 pt
  • 3) Peter 21 pt
  • 4) Marco 19 pt
  • 5) Christian 18 pt
  • 6) Cesare 15 pt
  • 7) Paolo S. 12 pt
  • 8) Rudi 11 pt
  • 9) Andrea 9 pt
  • 10) Nicola 6 pt
  • 11) Stefan 5 pt
  • 12) Giuseppe 4 pt
  • 13) Marco A. 4 pt
  • 14) Giovanni 3 pt

Un saluto a tutti e BUONA ESTATE!
Marco Bonatti

I vostri commenti su questa prova


Nome:Marco
Commento:Giovanni, dalle stelle alle stalle... l'anno scorso primo, quest'anno ultimo!!! :-)
Nome:Paolo C.
Commento:Grazie ancora una volta per il punteggio strepitoso. Mi preparerò per essere più puntuale all'arrivo la prossima volta (ma suggerisco partenze ad handicap).
Nome:Marco A.
Commento:Ragazzacci che bella giornata che avete passato .... sono collassato dall'invidia.
Nome:Cesare
Commento:Complimenti ancora all'amico Andreas per la scelta del percorso e soprattutto del ristorante.
Nome:Andreas
Commento:la cosa migliore comunque era svaccarsi al ristorante e mangiare da Dio!

Inserisci un commento
allupato  amici  arrabbiato  bene  bevuto  boh  brindisi  censored  complimenti  dance  diavoletto  disaster  dormita  eek  esulta  felice  felice2  festa  fiori_e_applausi  imbarazzo  impaurito  incazzato_nero  inchino  in_bici  lingua  linguaccia  love  matto  molto_allegro  noia  occhiolino  OK  paura  pianto  proprio_vero  pugno  rabbia  risata2  rolleyes  sarcasmo  sborone  sedere  segreto  sganasciate  shock  sorpreso  sorrisone  testate  testone  triste  winner  wooow  yes